fbpx Roberto Di Lauro | Scienza in rete
Covid-19/

Roberto Di Lauro

Roberto Di Lauro è emerito di Genetica medica. Ha svolto ricerche nel campo della espressione genica e dello sviluppo embrionale presso numerose Istituzioni, tra cui i National Institutes of Health di Bethesda, il Laboratorio Europeo di Biologia Molecolare di Heidelberg, la Stazione Zoologica di Napoli e l’Università Federico II. Ha ricevuto numerosi grants dalla Commissione europea, da Telethon ed AIRC. È stato Chair dello scientific Advisory committee dell’EMBL, della commissione borse di studio dell’Human Frontier Science organization e componente della Panel di valutazione del settore LS3 dell’European research council. È stato Presidente della Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli, Addetto Scientifico presso l’Ambasciata italiana a Londra ed è Commendatore al merito della Repubblica Italiana.

Un programma per finanziare i ricercatori italiani con grant individuali

Oltre 80 ricercatori che operano nel campo delle Life Sciences e che appartengono all'European Molecular Biology Organization hanno formulato una proposta per il governo che riguarda la possibilità di utilizzare parte dei fondi disponibili per l'attivazione di un programma di finanziamento di progetti di ricerca individuali e pluriennali, e valutati con un sistema che si ispira a quello messo in atto dall'European Research Council. Che sia la volta buona? Immagine: Pixabay.

Oltre 80 ricercatori che operano nel campo delle scienze della vita e che appartengono all'European Molecular Biology Organization hanno formulato una proposta per il governo che riguarda la possibilità di utilizzare parte dei fondi disponibili con il prossimo PNRR per l'attivazione di un programma di finanziamento di progetti di ricerca curiosity driven, guidati da un singolo principal investigator, e valutati con un sistema che si ispira a quello messo in atto dall'European Research Council.