Le meraviglie della scienza delle piante

Read time: 4 mins

Il 18 maggio si svolgerà la prima giornata dedicata al meraviglioso mondo delle piante, "The Fascination of Plants Day", evento internazionale che avrà luogo in 39 paesi, tra cui l'Italia, sotto l'egida dell’European Plant Science Organization (EPSO). Più di 450 istituzioni sono coinvolte nell’organizzazione di eventi (vedi qui).

L'obiettivo di queste attività è di raggiungere il maggior numero possibile di persone in tutto il mondo e di mostrare quanto il mondo delle piante sia affascinante, ed entusiasmarle con l'importanza che la ricerca nell’ambito della Biologia Vegetale riveste per l'agricoltura, la produzione di cibo in modo sostenibile, così come per l'orticoltura, la silvicoltura, e tutti i prodotti non-food quali carta, legno, prodotti chimici, energia e prodotti farmaceutici. Il ruolo delle piante nella conservazione dell'ambiente sarà anche un messaggio chiave.

L'importanza crescente delle piante

Perché è necessario puntare l'attenzione sulla Biologia Vegetale? Uno dei problemi più pressanti di cui gli scienziati delle piante si preoccupano, è la produzione sostenibile di una quantità sufficiente di cibo, che sia anche sufficientemente nutriente, per una popolazione mondiale che sta crescendo rapidamente. 

Inoltre, la produzione di cibo (ma anche di mangime) sta diventando ancora più difficoltosa a causa del cambiamento climatico in corso. Tuttavia, questo problema non viene sempre percepito dal grande pubblico. La maggior parte delle persone in Italia e nella parte più ricca del mondo, viene in contatto con la biologia delle piante quando entra al supermercato dove c'è una ricca varietà di cibo per un prezzo relativamente basso. "Allora, dove è il problema"? La giornata dedicata al mondo delle piante, "The Fascination of Plants Day" è quindi molto importante per chiarire che molti problemi e sfide che ci troveremo ad affrontare sono più vicini di quanto si possa immaginare e che richiedono la nostra azione adesso! 

Nella lettera annuale del 2012 della “Bill & Melinda Gates foundation”, Bill Gates fa riferimento in gran parte alle questioni legate all'agricoltura e scrive (leggi qui):

"In questo momento, poco più di 1 miliardo di persone, circa il 15 per cento della popolazione mondiale, vivono in estrema povertà. La maggior parte dei giorni, la loro preoccupazione più pressante è se la loro famiglia avrà abbastanza cibo da mangiare ".

Una disponibilità adeguata di cibo ha certamente un importante impatto sulla stabilità geopolitica, quindi ci sono molte ragioni per essere preoccupati per la situazione attuale.

E' fondamentale che tutti capiscano che la Biologia Vegetale è in grado di fornire importanti contributi su questioni come la salute umana, l'approvvigionamento alimentare, i biocarburanti di prossima generazione, le materie prime e i cambiamenti climatici, e che la scienza delle piante può aiutare a risolvere alcuni dei problemi più preoccupanti del pianeta, sia di carattere scientifico, che sociale ed economico.

Una scienza importante, ma poco considerata

Purtroppo, questo non è per lo più riconosciuto, non solo dal grande pubblico ma anche dai politici. I fondi europei destinati alla ricerca in campo vegetale sono bassi rispetto a quelli devoluti alla ricerca in ambito sanitario e sulle singole malattie. Questo non è solo il caso dell’Europa, ma per esempio anche degli USA, dove i National Institutes of Health spendono più per la ricerca sulle singole malattie di quanto il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti (USDA) assegni per l'intera Agriculture and Food Research Initiative (AFRI). Anche Bill Gates nella sua lettera del 2012 commenta in questo modo:

"Dato il ruolo centrale che il cibo gioca nel benessere umano e la stabilità nazionale, è sconvolgente, oltre che miope e potenzialmente pericoloso quanto poco denaro viene speso per la ricerca agricola".

I problemi che il mondo si trova ad affrontare sono molti e la Biologia Vegetale mirata sia alla ricerca applicata che di base sarà essenziale per risolverne la gran parte.

Considerando la difficile situazione economica che l’Italia, ma anche il resto d'Europa, sta affrontando, investire nella ricerca e scegliere che tipo di ricerca finanziare, diventa una decisione difficile. Temiamo quindi che la ricerca sulla Biologia Vegetale sarà messa a dura prova con tutte le conseguenze del caso sul futuro. Pertanto, la giornata dedicata al meraviglioso mondo delle piante, "The Fascination of Plants Day" è importante per mostrare al grande pubblico (giovani e meno giovani) ed ai responsabili politici quanto le piante e le Scienze vegetali siano importanti per il nostro pianeta, l'economia e la salute umana.

Oltre a numerose iniziative che saranno organizzate in Italia, abbiamo anche realizzato una presentazione come strumento di promozione. Abbiamo invitato gli appassionati di piante a preparare diapositive sul mondo vegetale. Due ricercatrici del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) di Milano, Francesca Sparvoli ed Eleonora Cominelli, hanno ulteriormente sviluppato questo progetto. Hanno ricevuto bellissime foto di piante ed argomentazioni scientifiche connesse ai vegetali provenienti da tutto il mondo e hanno creato una emozionante presentazione sulle piante e la scienza che le studia. Questa presentazione è accompagnata dalla musica composta da Walter Bassani ed è ora disponibile anche sotto forma di filmato. La presentazione può essere scaricato dal sito web FoPD o può essere richiesta scrivendo a "[email protected]".

"The Fascination of Plants Day" è stata lanciata per comunicare l'importanza della scienza delle piante, ma è anche un'iniziativa per ricordare a tutti noi come sono belle le piante e come portano il colore nella nostra vita e che forniscono l'ossigeno che respiriamo ogni secondo della giornata!

Per saperne di più
email: [email protected]
http://www.plantday12.eu
ASPB news letter vol. 39. n.2, March/April 2012

 

altri articoli