Covid-19/

Laura Boscherini

Romagnola doc, nata a Ravenna ma cresciuta a Cesena. Dopo un diploma classico e tanti anni passati a fare da cicerone per i monumenti della sua città, si trasferisce a Bologna per intraprendere gli studi in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche. Conclude il suo percorso universitario con una tesi sperimentale dove unisce due sue grandi passioni, la chimica e l’arte. Alla fine del 2017 comincia a parlare di libri sul web aprendo prima una pagina Instagram chiamata ilgiardinodellestorie e poi il relativo blog. Attualmente frequenta il Master in Comunicazione della Scienza e dell’Innovazione Sostenibile (MaCSIS), all’università Milano-Bicocca, per unire ancora una volta due sue grandi passioni, la scienza e la comunicazione

Scuola, crescita e nuove tecnologie: e ora che si fa?

Studente di terza elementare mentre studia da casa (foto di Aaron Keck).

1665, Londra. La peste si sta diffondendo e solo un ristretto numero di medici, farmacisti ed ecclesiastici rimane nella capitale per aiutare a limitare il contagio, mentre la maggior parte della popolazione si ritira nelle campagne. Tra questi Isaac Newton, da poco laureato, che per sfuggire alla peste torna in terra natia lasciando Cambridge dove da poco aveva iniziato un “master,” a causa della chiusura dell’università. 

Missioni UE, cambia il paradigma

L’ex Commissario per la ricerca, la scienza e l’innovazione Carlos Moedas - che aveva invitato Mariana Mazzucato a redigere delle raccomandazioni strategiche per l’implementazione delle missioni europee - ha espresso entusiasmo per il Rapporto, visto l’alto grado di partecipazione previsto per la risoluzione delle grandi sfide future. 

Horizon Europe: tre focus per le missioni europee

Crediti immagine: ar130405/Pixabay. Licenza: Pixabay License

L’innovazione è uno dei fattori chiave per una crescita a lungo termine, perché può alimentare uno sviluppo produttivo e una trasformazione della produzione, della distribuzione e del consumo in tutte le economie. Alcune delle più grandi innovazioni sono nate dalla necessità di risolvere problemi. Piuttosto che focalizzarci su problemi di natura tecnologica, possiamo utilizzare l’innovazione per risolvere sfide nella società che coinvolgono cambiamenti tecnologici, istituzionali e comportamentali.