fbpx Roberta De Angelis | Scienza in rete
Covid-19/

Roberta De Angelis

Epidemiologa. Primo Ricercatore presso l'Istituto Superiore di Sanità, dove dirige l'unità operativa di Epidemiologia dei Tumori e Genetica del Dipartimento di Oncologia e Medicina Molecolare. Ha una formazione scientifica (laurea in Fisica, 1990) ed esperienza lavorativa in biostatistica ed epidemiologia (dal 1993). Ricercatore presso l'Ufficio Studi Metodologici dell'Istituto Nazionale di Statistica (1996) e dal 1999 presso l'Istituto Superiore di Sanità, dove ha maturato la sua esperienza professionale nell'epidemiologia dei tumori. E' tra i coordinatori scientifici (2007) dello studio EUROCARE che monitora sopravvivenza e prevalenza dei pazienti oncologici in Europa. Le principali aree di interesse ed attività riguardano la stima degli indicatori di frequenza, esito e carico sanitario delle patologie oncologiche nella popolazione. In questo ambito ha pubblicato 180 articoli scientifici e ha coordinato progetti di ricerca nazionali e internazionali.

Guarire dal tumore: prospettive ed evidenze disponibili

Perché è difficile misurare la guarigione da un tumore? E prima ancora, cosa intendiamo quando diciamo che una persona è guarita dal tumore? Attraverso una serie di domande, in quest'articolo sono descritti i principali indicatori di guarigione dopo un tumore, illustrando il metodo di calcolo con cui si ottengono e mostrando i risultati più recenti ottenuti in Italia.

Crediti immagine: Ivan Samkov/Pexels

Il termine “guarigione” viene sempre più spesso accostato alla parola “cancro”. In questo articolo, è descritto il percorso per definire e misurare la guarigione dal tumore.