Nobel agli inventori del grafene

Read time: 1 min

André Geim
André Geim

  
Konstantin Novoselov 
André Geim e Konstantin Novoselov per i loro "studi rivoluzionari sul grafene" hanno ricevuto il premio Nobel per la fisica. Il grafene è il più sottile materiale mai creato in laboratorio –duecentomila volte più fine di un capello – e si appresta a essere applicato in molteplici ambiti nel campo dell'elettornica.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

A.K. Geim & K.S. Novoselov. The Rise of Graphene. Nature Materials 2007; 6: 183 (PDF 1.33MB)

Pagina ufficiale del laboratorio di Geim e Novoselov: http://www.condmat.physics.manchester.ac.uk/research/graphene/
Articolo pubblicato su Repubblica il 4 ottobre sulle possibili applicazioni del grafene negli apparecchi cellulari: http://www.repubblica.it/tecnologia/2010/10/04/news/smartphone_futuro-76...

Autori: 
Sezioni: 
Indice: 
Fisica
Lavorato da / tipo di lavorazione: 
autore
stato: 
bozza

altri articoli

Parigi, al via l’Anno Internazionale della Tavola Periodica

L'intervento di Youri Oganessian, direttore scientifico del laboratorio Flerov di Dubna, in Russia, cui si deve il nome dell'elemento 118, Oganesson (o Oganesso), alla cerimonia d'apertura dell'International Year of Periodic Table of Chemical Elements 2019, tenutasi a Parigi. Foto di Marco Taddia

Marco Taddia racconta la cerimonia d'apertura dell'Anno Internazionale della Tavola Periodica, in ricordo del 150° di pubblicazione dei primi lavori di Mendeleev, che si è tenuta a Parigi a fine dicembre. Tra i relatori vi erano il premio Nobel Ben Feringa e Youri Oganessian, direttore scientifico del laboratorio Flerov, che ha dato il nome all'elemento 118