Energia: serve una rivoluzione

Italiano
Read time: 1 min
G8
Autori: 
Canali: 
Sezioni: 

Nella due giorni dei G8 per l'ambiente si tracciano le linee di sviluppo futuro per le energie. Bisogna puntare decisamente sulle energie rinnovabili - primo il solare - ma anche sul nucleare di quarta generazione, che le scorie anziché produrle le consumerà. Bocciato invece il nucleare attuale, spinto dal governo italiano, sia per i costi sia per l'inquinamento che produce in termini di scorie. Le fonti fossili saranno inevitabili in questa fase di transizione ma puntando al massimo dell'efficienza.

Nella due giorni dei G8 per l'ambiente si tracciano le linee di sviluppo futuro per le energie. Bisogna puntare decisamente sulle energie rinnovabili - primo il solare - ma anche sul nucleare di quarta generazione, che le scoreie anziché produrle le consumerà. Bocciato invece il nucleare attuale, spinto dal governo italiano, sia per i costi sia per l'inquinamento che produce in termini di scorie. Le fonti fossili saranno inevitabili in questa fase di transizione ma puntando al massimo dell'efficienza. E' questa la visione emersa dall'incontro romano dei G8 della scienza e dell'ambiente, che ha riunito il meglio degli scienziati ambientali dei cinque continenti.

Correlazione degli articoli