Covid-19/

A Matteoli, Parisi e Balzani il Nature Award for mentoring

Read time: 3 mins
Il Nature Mentoring Award in Science è stato assegnato dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano a tre scienziati italiani. Alla neuroscienzaita Michela Matteoli (Università di Milano), il premio per l'attività di mentore svolta nel corso della sua carriera e un premio del valore di 10.000 €. Al chimico Vincenzo Balzani (Università di Bologna) e al fisico Giorgio Parisi (Università di Roma I, La Sapienza) - entrambi del Gruppo 2003 - è stato riconosciuto il premio alla carriera.
I premi sono stati presentati, oltre che dal Presidente Napolitano, dal direttore di Nature Philip Campbell, e dal presidente dei giudici per il 2013 Awards, Luciano Maiani. Giorgio ParisiVincenzo Balzani non hanno bisogno di presentazioni, soprattutto per il pubblico di Scienzainrete.

Michela Matteoli è docente di farmacologia presso l'Università di Milano, dirige il Programma di Neuroscienze di Humanitas ed è affiliata all’Istituto di Neuroscienze del CNR, dove ha iniziato la sua carriera nel 1992.Nel 1989 ha conseguito il dottorato di ricerca presso l'Università di Pisa e dal 1989 al 1991 è diventata postdoctoral fellow presso la School of Medicine dell'Università di Yale, oltre a ricoprire il ruolo di visiting scientist presso la School of Medicine dell'Università della Virginia, nel Dipartimento di Neuroscienze.

Alberto Bacci, ex studente, è uno tra i ricercatori di tutto il mondo ad essere stato ispirato dall'insegnamento di Matteoli. Alberto ricopre attualmente la posizione prestigiosa di direttore di ricerca presso l'Istituto per il Cervello e il Midollo Spinale di Parigi. Commenta Bacci: "Per me, Michela è stata fonte d'ispirazione nella scelta di perseguire la mia carriera nell'ambito scientifico, dopo aver completato la mia tesi per il dottorato di ricerca presso il suo laboratorio. Credo di essere stato davvero fortunato ad aver avuto l'opportunità di lavorare con una persona la cui levatura professionale è all'altezza della sua reputazione".

Sin dal 2005, la rivista Nature assegna ogni anno e in un Paese diverso il Riconoscimento "Award Mentoring in Science", al fine di premiare l'eccellenza per il mentoring in campo scientifico, e il premio per il 2013 è stato assegnato all'Italia. Nature è il settimanale scientifico più importante a livello internazionale.

Ha così esordito Philip Campbell, direttore di Nature: “In un'epoca in cui i laboratori sono sotto pressione per far fronte alla concorrenza, è fondamentale mantenere l'efficacia tecnica e l'integrità etica della propria scienza, rafforzando allo stesso tempo la creatività. Per questo, l'attività di mentoring dedicata ai giovani ricercatori non è mai stata così importante. Non è scontato che i capi dei laboratori siano dotati di competenze di mentoring e siano in grado di esercitarle. Questo è il motivo per cui sono lieto di celebrare quest'anno la notevole attività di mentoring esercitata in un Paese d'illustre cultura scientifica: l'Italia”.

Sono disponibili maggiori informazioni in merito ai premi "Nature Awards for Mentoring in Science" sul sito web www.nature.com/nature/awards/mentorship/.

Autori: 
Sezioni: 
Premi
Lavorato da / tipo di lavorazione: 
autore
stato: 
pronto

altri articoli

Trieste capitale dei migranti della ricerca

A Trieste - vuoi per quella vocazione letteraria che nel Novecento ha saputo offrire a molti intellettuali un privilegiato punto d’osservazione sul presente dai confini sfuggenti che era la visione culturale della Mitteleuropa – eccellenza della ricerca fa rima con accoglienza.