fbpx MeetMeTonight: vieni a conoscere la scienza | Scienza in rete
Covid-19/

MeetMeTonight: vieni a conoscere la scienza

Read time: 3 mins

“La notte dei ricercatori rappresenta una significativa opportunità per Milano di confermare il proprio fondamentale ruolo nel campo dell’innovazione, poiché non può esserci sviluppo economico e crescita senza ricerca”. Con queste parole l’Assessore alle Politiche per il lavoro, Sviluppo economico, Università e ricerca del Comune di Milano, Cristina Tajani ha presentato la nuova edizione di MEETmeTONIGHT.

Il 27 settembre, i giardini “Indro Montanelli” faranno da scenario, dalle 10.00 alle 24.00, alla giornata evento, che cercherà di avvicinare al mondo della scienza grandi e piccoli. Numerosi gli appuntamenti da non perdere: ci sarà la possibilità di creare una “propria cellula” nel corso del laboratorio “Dalle staminali all’uomo: l’avventura delle cellule” oppure partecipare al gioco ASTROKIDS: il gioco del cosmo. Si potranno, inoltre, scoprire i segreti della migrazione cellulare o simulare maxi emergenze per salvare vite umane.

"La Regione Lombardia – sottolinea l'Assessore alle Attività produttive, Ricerca e innovazione di Regione Lombardia, Mario Melazzini - anche quest'anno ha deciso di sostenere attivamente la ‘Notte dei Ricercatori’ confermando il suo forte impegno a favore della ricerca. Siamo convinti infatti dell’importanza di promuovere questo tipo di eventi che hanno il merito di mostrare come la ricerca non sia qualcosa di astratto, ma uno strumento efficace per produrre crescita, sviluppo e occupazione, capace di generare e attrarre nuovi investimenti anche dall'estero”.

La serata non sarà solo un’occasione per imparare qualcosa, nel corso dell’evento, infatti, i partecipanti potranno assistere alle divertenti performance musicali dei ricercatori che prenderanno parte al contest MEETmeTONIGHT – Music Festival. La figura del ricercatore è al centro anche di “Faccia a faccia con la ricerca”, un concorso fotografico, aperto a tutti, che ha l'intento di raccontare con una immagine il mondo della ricerca scientifica, per ritrarre in modo efficace e originale la figura del ricercatore, descrivere ciò che succede all'interno dei laboratori di ricerca e qual è l'impatto concreto, visibile del lavoro del ricercatore nella vita quotidiana dei cittadini. "Condividere con tutti i milanesi la passione dei nostri ricercatori, comunicare il valore della ricerca scientifica in un'atmosfera gioiosa e partecipata è un'occasione straordinaria, osserva Gianluca Vago, Rettore dell’Università degli Studi di Milano e dello stesso avviso è Marcello Fontanesi, Rettore dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca: “La Notte dei Ricercatori ci permette di mostrare quanto sia bello, entusiasmante, sicuramente impegnativo ma soprattutto molto concreto e utile a tutti il lavoro dei nostri ricercatori.”

Ad aprire la Notte dei Ricercatori sarà il dibattito “Perché non possiamo fare a meno della ricerca", che si terrà il 26 settembre alle 20.45 presso il Museo di Storia Naturale a cui prenderanno parte Tito Boeri, Pro Rettore Università Bocconi; Silvio Garattini, Direttore IRCCS Istituto di Ricerche Farmacologiche ‘Mario Negri’; Francesca Pasinelli, Direttore Generale di Telethon; Gianluca Vago, Rettore Università degli Studi di Milano.
 

MeetMeTonight è promosso, dal Politecnico di Milano, dall’Università degli Studi di Milano, dall’Università degli Studi di Milano – Bicocca e dal Comune di Milano con il contributo di Fondazione Cariplo e Regione Lombardia unitamente a molteplici realtà universitarie e istituzionali lombarde.

Scienza in rete racconterà con uno speciale storify l’intera giornata.

 

Aiuta Scienza in Rete a crescere. Il lavoro della redazione, soprattutto in questi momenti di emergenza, è enorme. Attualmente il giornale è interamente sostenuto dall'Editore Zadig, che non ricava alcun utile da questa attività, se non il piacere di fare giornalismo scientifico rigoroso, tempestivo e indipendente. Con il tuo contributo possiamo garantire un futuro a Scienza in Rete.

E' possibile inviare i contributi attraverso Paypal cliccando sul pulsante qui sopra. Questa forma di pagamento è garantita da Paypal.

Oppure attraverso bonifico bancario (IBAN: IT78X0311101614000000002939 intestato a Zadig srl - UBI SCPA - Agenzia di Milano, Piazzale Susa 2)

altri articoli

Pietro Greco e la meccanica quantistica per neofiti

Bruno Touschek diceva che, in confronto allo sviluppo abbastanza lineare che ha condotto dall’elettromagnetismo alla teoria della relatività, il processo attraverso cui ha preso forma la meccanica quantistica assomiglia “a una corda attorcigliata piena di nodi”. Districare la matassa per estrarne una narrazione consistente è dunque un’operazione non banale.