Covid-19/

Vilma Scarpino

Laurea in Scienze Politiche, indirizzo politico e sociale presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Dal 2001 è Socio,  Direttore Generale e membro del Consiglio di Amministrazione di DOXA S.p.A. Dal 2006 al 2014 è stata membro del Consiglio Direttivo di Assirm (Associazione tra Istituti di Ricerche di Mercato, Sondaggi di Opinione, Ricerca Sociale). È stata Consigliere e Vice Presidente Vicario dal 2008 al 2009 con delega specifica alla redazione del Codice Etico e delle procedure di qualità, sulla base dei quali è stata definita l’attestazione di qualità Assirm; è stata Consigliere del Consiglio di Amministrazione di Assirm Servizi dal 2008 al 2014. È stata Presidente del Comitato di Qualità Assirm dal 20010 al 2014 ed è tuttora Membro dal Comitato di Qualità. A livello internazionale, è stata Member of the Board del network WIN-GIA (Gallup International Association) dal 2010 al 2016 e Presidente nel periodo 2016/2017. Dal 2017 è Presidente di WIN (Worldwide Indipendent Network di istituti di ricerche di mercato e di sondaggi di opinione). Attualmente è consigliere di amministrazione di Doxa e membro del Board europeo del Gruppo BVA, di cui Doxa fa parte dal 2019.

 

Durante la sua esperienza professionale, ha progettato, creato, coordinato e supervisionato indagini sociali per la valutazione di opinioni e attitudini degli italiani e studi di marketing relativi al mondo dei media, dei servizi pubblici e dei beni di consumo. Ha inoltre collaborato con numerose università tra cui Milano Bicocca, Trento, Padova, Urbino e Bologna; tra gli istituti pubblici ha lavorato per l'European Education Center ora Invalsi (National Institute for the Assessment of the Education System), il Centro Studi del Ministero della Pubblica Istruzione; l'Istituto Superiore di Sanità (ISS), l'Istituto Mario Negri (Fondazione No Profit per la ricerca, la formazione e l'informazione sulle scienze biomediche) e l'Istituto Nazionale Inapp per l'analisi delle politiche pubbliche, che riferisce al Ministero del Lavoro.

Negli anni ha svolto attività di docenza in molti corsi e seminari, nell'area delle metodologie delle ricerche. 

Sondaggi: immuni in Italia decine di volte i numeri ufficiali

Secondo una nuova indagine Doxa, a marzo e ad aprile i contagi di Covid-19 sono stati largamente superiori rispetto a quelli ufficialmente registrati.
Crediti immagine: Anastasia Gepp/Pixabay. Licenza: Pixabay License

Un'indagine Doxa, rappresentativa della popolazione italiana e condotta sul territorio nazionale dal 3 al 7 aprile, sui sintomi correlati a Covid-1,9 ha confermato che il 14% hanno riportato sintomi di tipo Covid-19 nel periodo 13 marzo-7 aprile. Questa proporzione è scesa all’8% in una terza indagine condotta dall’1 al 4 maggio e riferita la periodo 10 aprile-4 maggio. In Lombardia, la proporzione è scesa dal 25% a marzo al 13% nella seconda metà di aprile.