Alberto d’Onofrio

Alberto d’Onofrio, è dal gennaio 2014 dirigente di ricerca dello “International Prevention Research Institute” ed è stato precedenemente ricecatore e poi dirigente di ricerca dell’Istituto Europeo di Oncologia. Alberto d’Onofrio è autore di circa 120 articoli peer reviewed, il suo H-index è 40, e ha partciapto a numerosi progetti Europei.
La sue aree principali di ricerca sono la Biomatematica e l’Epidemiologia Matematica delle Malattie Infettive. In quest’ area egli ha dato contributi in varie aree sopratutto legate al controllo delle malattie infettive, alla modellazione delle strategie di vaccinazione, alla applicazioni epidemiologiche della Teoria dei Giochi. In particolare, Alberto d’Onofrio, assieme ad Piero Manfredi, è uno dei pionieri della “Epidemiologia Comportamentale della Malattie infettive”, ossia lo studio di come il comportamento umano e le decisioni, prese sia in base a informazioni oggettive che a fake news, possono influenzare il controllo delle diffusione delle malattie infettive.
https://scholar.google.fr/citations?user=cWPJoXkAAAAJ&hl=en&oi=ao
https://i-pri.org/2014/01/07/alberto-donofrio

#tuttiacasa!

Le criticità nel contenimento dell’epidemia di Covid-2019 stanno venendo fuori in maniera prepotente, basta guardare il drammatico documento prodotto il 7 marzo da medici e infermieri lombardi che stanno sacrificandosi nella prima linea di argine al contagio. Nonostante questo, finita per fortuna l’orgia di polemiche politiche utilizzanti emergenza per fini di consenso, si stanno tuttavia ancora ascoltando voci che invocano la necessità di “non farsi condizionare dall’ansietà e mantenere una vita normale”.