Roberto Carradore

Roberto Carradore è dottore di ricerca in Sociologia (Scuola Normale Superiore). Attualmente ricopre un incarico di assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università di Milano-Bicocca sull’accettabilità sociale dell’innovazione biotecnologica, all’interno del progetto europeo H2020 VIROPLANT. I suoi interessi di ricerca si collocano nell’ambito della sociologia della conoscenza e della comunicazione scientifica, e spaziano dalle dinamiche dell’interdisciplinarietà alle politiche della ricerca e al loro impatto sul rapporto tra scienza e società.

Usiamo i virus per difendere le piante

Batteriofagi adesi alla superficie di un batterio osservati al microscopio elettronico. Credit: Robert G. Milne

Usare i virus per difendere le piante da agenti patogeni come funghi e batteri anziché i pesticidi? È un'idea che si sta sempre più diffondendo ma che presenta anche problemi di accettabilità sociale e di sicurezza ambientale. I virus, infatti, benché per buona parte innocui, sono associati dalla popolazione a malattie ed epidemie, quindi non proprio i candidati ideali per fungere da fulcro di una strategia biotecnologica di difesa delle piante.