fbpx Silvio Garattini a Meet Me Tonight: "Bisogna credere nella ricerca" | Scienza in rete
Covid-19/

Silvio Garattini a Meet Me Tonight: "Bisogna credere nella ricerca"

Read time: 1 min

La scienza fa parte della nostra cultura? Qual è il futuro della ricerca nel nostro Paese? Intervenuto al Meet Me Tonight di Milano, Silvio Garattini, fondatore e direttore dell'Istituto di Ricerche Farmacologiche "Mario Negri", in questa intervista al direttore di Scienza in Rete Luca Carra lancia un appello: bisogna credere nella ricerca e nel merito, per il bene del nostro paese.

 

Aiuta Scienza in Rete a crescere. Il lavoro della redazione, soprattutto in questi momenti di emergenza, è enorme. Attualmente il giornale è interamente sostenuto dall'Editore Zadig, che non ricava alcun utile da questa attività, se non il piacere di fare giornalismo scientifico rigoroso, tempestivo e indipendente. Con il tuo contributo possiamo garantire un futuro a Scienza in Rete.

E' possibile inviare i contributi attraverso Paypal cliccando sul pulsante qui sopra. Questa forma di pagamento è garantita da Paypal.

Oppure attraverso bonifico bancario (IBAN: IT78X0311101614000000002939 intestato a Zadig srl - UBI SCPA - Agenzia di Milano, Piazzale Susa 2)

altri articoli

Dal bioreattore alla fiala: i 100 giorni del vaccino

I pochi minuti richiesti per una vaccinazione sono il termine di un processo lungo, iniziato almeno 100 giorni prima: Riccardo Lucentini ripercorre le tappe che portano allo sviluppo di un vaccino a mRNA contro Covid-19.

Crediti immagine: Doctor photo created by jcomp - www.freepik.com

L’operazione di vaccinazione dura pochi minuti: giusto il tempo di diluire il contenuto della fiala, prelevare la dose e iniettarla nel braccio del paziente. È un procedimento tanto semplice quanto è complessa la macchina produttiva e logistica che ha portato la fiala in ospedale: l’iniezione è solo l’atto finale di una lunga storia iniziata almeno 100 giorni prima in un fermentatore.