Issues Brief 10 - Regional, national and local governance

Read time: 2 mins

Il documento Rio2012Issue brief 10 tratta il problema della governance a livello regionale, nazionale e locale, il cui rafforzamento è un punto cruciale per lo sviluppo sostenibile. E' importante che i problemi siano risolti a partire dal basso, dall'autorità competente meno centralizzata e più piccola, per poi passare ai livelli successivi: un così detto coordinamento fra istituzioni, a livello verticale e orizzontale. Alla dimensione regionale spetta il ruolo critico di connettore tra livello mondiale e nazionale, che negli ultimi anni ha acquisito sempre più importanza. Questo lavoro viene svolto dalle Commissioni Regionali, il cui compito è quello di facilitare e promuovere un'equilibrata integrazione fra gli aspetti economici, sociali e ambientali dello sviluppo sostenibile.
L' approccio integrato per lo sviluppo sostenibile avviene attraverso:

  1. Piattaforme dove discutere le decisioni e le deliberazioni (per esempio attraverso le sedute della commissione e le riunioni degli organi sussidiari delle commissioni, legati allo sviluppo sostenibile).           
  2. Collegamenti tra il livello globale e nazionale.
  3. Norme e standard di impostazione a livello regionale        
  4. Meccanismi di coordinamento regionali (RCM) che coordinano le organizzazioni             delle Nazioni Unite, ed enti a livello regionale

Le attuali interconnessioni e le lacune tra le principali organizzazioni (ONU, banche di sviluppo regionale, organizzazioni sub-regionali), potrebbero essere ulteriormente analizzate per migliorare e aumentare la coerenza e l'integrazione fra i processi e le iniziative.
Attraverso la governance a livello nazionale e locale invece, vengono prese e attuate le decisioni di politica pubblica, in base a interazioni e relazioni tra i diversi settori (governo, settore pubblico, privato e società civile). Le autorità locali, uno dei nove settori principali riconosciuti
dall' Agenda 21 sono considerati il livello di governo più vicino alle persone, e svolgono un ruolo fondamentale nel mobilitare e rispondere alla politica pubblica per promuovere lo sviluppo sostenibile. Nonostante i passi avanti è necessario ancora perseguire la via della collaborazione e integrazione lungo i due assi, verticale e orizzontale.

Articoli correlati

altri articoli

Xylella: qualche risposta per fare chiarezza

È vero che gli scienziati non sono ancora concordi nel ritenere Xylella responsabile del disseccamento rapido degli ulivi? Perché si parla di epidemia se le piante infette sono poche? Perché non si prendono in considerazione altri fattori per spiegare la malattia delle piante? Enrico Bucci risponde a otto domande ricorrenti su Xylella fastidiosa, un batterio che sta minacciando gli ulivi nei Paesi del Mediterraneo e sul quale è ancora molta la disinformazione