Atollo di Bikini, la cicatrice della bomba atomica

Read time: 1 min
Anteprima: 
Il 1 marzo 1954 gli Stati Uniti fecero esplodere una bomba a idrogeno sopra l'atollo di Bikini, isole Marshall, nel pacifico occidentale. Nessun civile fu avvertito. Che conseguenze ha avuto questo drammatico episodio sul rapporto tra scienza e società?
Miniatura: 

Marzo 1954, Isole Marshall, Oceano Pacifico, Yoshio Misaki su una tonnara giapponese assiste a uno strano spettacolo: un sole che sorge a ovest. Ma non si tratta di un sole ma della luce prodotta dall’esplosione nucleare di un test americano effettuato in prossimità dell’atollo Bikini a 85 miglia a ovest della tonnara. La nube radioattiva raggiunge la tonnara e il vicino atollo di Rongelap. E nessun civile è stato avvertito. Che conseguenze avrà questo drammatico episodio sul rapporto tra scienza e società?

altri articoli

Divulgare è sempre più divertente

Crediti: rawpixel.com/Pexels. Licenza: Pexels License

E dai che si fa per ridere. Che cosa? Della serissima divulgazione scientifica. Preferire il sentiero della comicità e della simpatia per spiegare al grande pubblico le ultime scoperte da Nobel o per aiutare gli studenti a fissare le definizioni più ostili suona come un colpo di grazia che metta a tacere ogni discussione sulla questione delle questioni: fino a che punto, ma soprattutto in che modo, si può semplificare o facilitare la comprensione di concetti o teoremi scientifici impegnativi senza sminuirne l’importanza o la complessità?