newsletter #159
logo Scienza in rete Newsletter #159
3 febbraio 2021

cover

Le foreste regolano gli ecosistemi, proteggono la biodiversità, sono fondamentali per il ciclo del carbonio, da cui la nostra esistenza dipende. Eppure, la deforestazione e la frammentazione degli habitat continuano, anche se hanno subito un lieve rallentamento. Parole d’ordine per il futuro sono: gestione sostenibile, ripristino e protezione. Ne parla Laura Scillitani per Scienza in rete con Giorgio Vacchiano.


Scienza in rete si unisce a VaxFacts per contrastare le notizie false su salute e medicina
Scienza in rete si unisce al lancio di una campagna di alfabetizzazione ai media che si occupano di salute, offrendo uno strumento gratuito agli utenti del web per evitare la disinformazione e prendere decisioni informate sulle vaccinazioni: HealthGuard. HealthGuard fornisce valutazioni di affidabilità su migliaia di siti che pubblicano notizie e informazioni su argomenti medici e sanitari, segnalando quelli che diffondono informazioni non vere sul vaccino contro la Covid-19 e indirizzando gli utenti verso fonti autorevoli.

Clicca qui per installare l’estensione web.

Una volta installata, spunte verdi e rosse segnaleranno la validità o meno dei link secondo HealthGuard.

#datibenecomune

Una pandemia di plastica
Mascherine, guanti, imballaggi e dispositivi monouso: così il Covid-19 riporta alla ribalta una ben nota questione ambientale. E le cose potrebbero persino peggiorare. [Scienza in rete; Camilla Tuccillo]

Vaccinologia ed epidemiologia per Covid-19
Roberto Battiston propone un metodo per lo studio dell'andamento dell'epidemia da Covid-19 nelle province italiane.

Le nuove varianti sono più efficienti a replicarsi, a trasmettersi o nel causare danni all’ospite? Sfuggiranno, in quanto cambiate nelle conformazioni antigeniche, alle risposte immunitarie istruite naturalmente dall’infezione col virus o artificialmente dai vaccini? Sono questioni, queste ultime, di vaccinologia darwiniana. [Scienza in rete; Gilberto Corbellini]

La pubblicità anti-scienza della LAV su Corriere e La Stampa
Il Consiglio di Stato respinge il tentativo della LAV di bloccare di nuovo il progetto LightUp, che utilizza alcuni macachi per studiare la fisiologia della visione per risolvere casi di cecità nell'uomo. Per contrastare questo importante progetto dell'Università di parma e di Torino e finanziato dall'European Research Council la LAV da tempo ricorre a una campagna molto aggressiva che mostra l'immagine di un macaco sui cui occhi compare la scritta "La sperimentazione fa diventare ciechi", uscita come pubblicità a pagamento su alcuni giornali. Sulla vicenda si è espresso il Gruppo 2003 per la ricerca scientifica con un comunicato.

In ricordo di Pietro Greco: riflessioni su conoscenza, informazione e comunicazione della scienza
Aldo Zollo ricorda Pietro Greco e il suo impegno per realizzare una società democratica fondata sulla conoscenza. [Scienza in rete; Aldo Zollo]

Premio controverso per «Il genio non esiste» di Barbascura X
Secondo l’insegnante e divulgatrice Anna Rita Longo, il libro di Barbascura X "Il genio non esiste (e a volte è idiota)" manca l'obiettivo di fare buona divulgazione con lo stile che lo ha reso famoso su video e social. L'assegnazione del Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica, secondo Longo, sarebbe dunque immeritato. [Scienza in rete; Anna Rita Longo]

Dashboard di Scienza in rete e Cruscotto di monitoraggio COVID-19
Consulta le nostre Dashboard aggiornate su «La progressione della seconda ondata in Italia e nelle regioni per classi di età» e sull’«Andamento dell'epidemia e vaccinazioni». Consulta su Scienza in rete il sistema per il Monitoraggio e l’analisi dei dati dell’epidemia di Covid-19 (MADE): il sistema utilizza i dati pubblicati giornalmente dalla Protezione Civile e si aggiorna automaticamente ogni sera alle ore 19; in collaborazione con Associazione Italiana di Epidemiologia e la rivista Epidemiologia e Prevenzione.




#datibenecomune


Aiuta Scienza in Rete a crescere. Il lavoro della redazione, soprattutto in questi momenti di emergenza, è enorme. Attualmente il giornale è interamente sostenuto dall'Editore Zadig, che non ricava alcun utile da questa attività, se non il piacere di fare giornalismo scientifico rigoroso, tempestivo e indipendente. Con il tuo contributo possiamo garantire un futuro a Scienza in Rete.

E' possibile inviare i contributi attraverso Paypal cliccando sul link qui sotto.

Sostieni Scienza in rete

Questa forma di pagamento è garantita da Paypal.

Oppure si possono inviare i contributi attraverso bonifico bancario (IBAN: IT78X0311101614000000002939 intestato a Zadig srl - UBI SCPA - Agenzia di Milano, Piazzale Susa 2)


Per suggerimenti e commenti scrivere a: [email protected]
Se non vuoi più ricevere la newsletter clicca qui

PS: per tenere Scienza in rete fuori dallo spam aggiungi la nostra mail [email protected]t--ai tuoi contatti (per Gmail, vai a contacts.google.com e clicca su "crea contatto"). Se Scienza in rete finisce nelle promozioni di Gmail, trascinala nella casella della tua posta in entrata per non perdere mai un numero!

Segui Scienza in rete
logo facebook logo twitter logo twitter logo telegram logo youtube logo youtube