Issues Brief 6 - Sustainable Development Goals

Read time: 2 mins

Il documento Rio 2012 Issue Brief n.6 si propone di fornire un riassunto di quali siano attualmente gli obiettivi e i sistemi di valutazione dello sviluppo sostenibile.
La definizione di obiettivi precisi e l’utilizzo di indicatori condivisi per la misura dello sviluppo sostenibile sono fattori importanti perché questo possa essere realizzato in modo più efficace a livello pratico. La conferenza Rio+20 è stato proposta come sede per la discussione su tali obiettivi e indicatori a livello internazionale.

Obiettivi di uno sviluppo sostenibile
Dai primi due incontri del Preparatory Committee per la conferenza Rio+20 è emersa una lista indicativa di obiettivi di uno sviluppo sostenibile:

  • Lavori “verdi”, occupazione giovanile e inclusione sociale
  • Accesso all’energia, efficienza, sostenibilità
  • Sicurezza del cibo e agricoltura sostenibile
  • Acqua
  • Città sostenibili
  • Gestione degli oceani, della pesca e delle risorse marine
  • Maggiore resilienza e prontezza di reazione alle catastrofi

Oltre a queste aree di attenzione, sono state avanzate altre proposte.
Nel settembre del 2000, in occasione del Millenium Summit, è stata adottata la UN Millenium Declaration, che impegnava le nazioni al raggiungimento, entro il 2015, di otto obiettivi per ridurre l’estrema povertà nel mondo, i Millennium Development Goals (MDG).
Basandosi su questa esperienza, è stato proposto che Rio+20 possa essere la sede per l’elaborazione di un set di obiettivi di uno sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals, SDG), in grado di raccogliere l’eredità dei MDG.

Indicatori per la misura di uno sviluppo sostenibile
Non esistono attualmente definizioni e misure di valutazione universalmente riconosciute dello sviluppo sostenibile, mentre sono utilizzati diversi indicatori a livello locale, regionale o nazionale.
L’adozione di un sistema di misura riconosciuto internazionalmente aiuterebbe a monitorare i progressi degli obiettivi di sviluppo sostenibile, così come si è dimostrato utile per i MDG.
Sarebbe auspicabile che la decisione di SDG e di indicatori di valutazione avvenisse attraverso un processo consultivo trasparente e partecipato.

Articoli correlati

Aiuta Scienza in Rete a crescere. Il lavoro della redazione, soprattutto in questi momenti di emergenza, è enorme. Attualmente il giornale è interamente sostenuto dall'Editore Zadig, che non ricava alcun utile da questa attività, se non il piacere di fare giornalismo scientifico rigoroso, tempestivo e indipendente. Con il tuo contributo possiamo garantire un futuro a Scienza in Rete.

E' possibile inviare i contributi attraverso Paypal cliccando sul pulsante qui sopra. Questa forma di pagamento è garantita da Paypal.

Oppure attraverso bonifico bancario (IBAN: IT78X0311101614000000002939 intestato a Zadig srl - UBI SCPA - Agenzia di Milano, Piazzale Susa 2)

altri articoli

Il vero atto di resistenza è stare a casa, non in scooter

"A differenza dei disciplinati sudditi del biopotere, l’intellettuale fa invece resistenza e compie il sacrificio di godersi per un paio d’ore lo spettacolo di una città deserta e bellissima". Ma può farlo solo grazie alla maggioranza disciplinata che prova proteggere anche la sua salute. Il commento di Cristian Fuschetto all'articolo di Edoardo Cicelyn sul Corriere del Mezzogiorno.
Crediti immagine: Pexels/Pixabay. Licenza: Pixabay License

Come la salute anche la libertà è una di quelle cose di cui ti accorgi davvero solo quando non ce l’hai più. Come mura dotate di uno strano senso dell’ironia, ci vai a sbattere contro solo quando scompaiono. Lo sperimentiamo in questi giorni, in cui ordinanze di ministri, governatori, sindaci hanno ridotto a tal punto le libertà personali che il gesto di andare a buttare l’immondizia comincia con l’essere vissuto con spirito clandestino.

Aiuta Scienza in Rete a crescere. Il lavoro della redazione, soprattutto in questi momenti di emergenza, è enorme. Attualmente il giornale è interamente sostenuto dall'Editore Zadig, che non ricava alcun utile da questa attività, se non il piacere di fare giornalismo scientifico rigoroso, tempestivo e indipendente. Con il tuo contributo possiamo garantire un futuro a Scienza in Rete.

E' possibile inviare i contributi attraverso Paypal cliccando sul pulsante qui sopra. Questa forma di pagamento è garantita da Paypal.

Oppure attraverso bonifico bancario (IBAN: IT78X0311101614000000002939 intestato a Zadig srl - UBI SCPA - Agenzia di Milano, Piazzale Susa 2)