Silvia Bencivelli

È giornalista scientifica, scrittrice, conduttrice radiotelevisiva. Oggi è tra i conduttori di Pagina3 (Radio3) e collabora con la Repubblica e i suoi allegati, con Le Scienze e altre testate. Insegna giornalismo scientifico e scrive libri: l'ultimo è il romanzo "Le mie amiche streghe" (Einaudi, 2017).

Sito: http://http://www.silviabencivelli.it

Perché un romanzo

La più bella è stata quando è scappato un cane. Ero lì, che provavo a parlare del mio romanzo, e tutto il pubblico d’improvviso si alza e comincia a inseguire il cane, la padrona del cane, l’amica della padrona del cane, e tutto il pubblico urla il nome del cane. Mentre io resto col microfono in mano, a sentire voci sempre più lontane che gridano “Agata! Agataaaa…!”, e scopro che Agata è appunto il cane. Poi il pubblico, sorridendo, rientra: Agata si accuccia ansimante di fronte a me e mi guarda allegra, felice di avermi rubato un po’ la scena.

Dottorandi in caduta libera

Venticinque anni fa nasceva a Pisa la prima scuola di formazione per dottori di ricerca. I giovani che da allora hanno conseguito sono molti e hanno avuto possibilità di lavoro soddisfacente. Oggi in Italia molte scuole di dottorato rischiano di chiudere, a causa dei tagli ai fondi pubblici che le finanziano. Eppure c'è una correlazione tra investimento in alta formazione e sviluppo di un paese. di SILVIA BENCIVELLI e PIERPAOLO DEGANO