fbpx Flaminia Malvezzi | Scienza in rete
SciRe/

Flaminia Malvezzi

Si è  laureata con lode in Fisica all'Università di Roma La Sapienza nel 1997, per poi conseguire un dottorato in Biofisica all'Università di Tor Vergata nel 2001. Ha svolto parte di quest'ultimo al Max Planck Institute for Biophysical Chemistry in Goettingen (Germania). Il suo lavoro si è concentrato sull'analisi del ripiegamento o mancato tale delle proteine attraverso tecniche di spettroscopia a fluorescenza, e nello studio della fluorescenza emessa della proteina a fluorescenza rossa recentemente scoperta DsRed. I risultati della sua tesi finale sono stati pubblicati sulle riviste Biophysical Journal e Biochemical and Biophysical Research Communication. Nel 2001 si è trasferita a Verona, dove ha lavorato per cinque anni come post-doc studiando il ruolo della microspettroscopia Fourier Transform Infrared (FT-IR) e analizzando gli effetti a lungo termine dei raggi UV sulle cellule umane. In contemporanea, ha tenuto corsi all'università e nelle scuole di secondo livello, ottenendo la qualifica di insegnante nel 2009 dall'Università di Venezia. Nel 2010 si è trasferita a Dublino come Research Officer per l'RCSI. Ha seguito la gestione del programma di post-doc CEMP Marie Curie, per il quale ha anche organizzato la leadership e la management development programme week (LMDP). Nel 2012 è tornata a Verona, lavorando come insegnante e divulgatrice scientifica; oggi è assistente alla direzione scientifica della Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica - FFC Onlus