fbpx Massimo Delledonne | Scienza in rete
Covid-19/

Massimo Delledonne

Massimo Delledonne è nato a Cortemaggiore (PC) nel 1963. Laureato in Scienze Agrarie presso l’Università Cattolica del S. Cuore di Piacenza (1988) ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Biotecnologie Molecolari presso la stessa sede (1994).
E' stato prima Ricercatore di Genetica Agraria presso l'Università Cattolica del S. Cuore di Piacenza (1994-2001) e poi Professore Associato di Genetica Agraria presso l'Università degli Studi di Verona (2001-2011) dove, dal 2012, è Professore Ordinario di Genetica.
Fra il 1990 e il 2000 ha svolto numerosi periodi di ricerca all’estero presso il Department of Genetics dell’Iowa State University (Iowa, USA) e presso il Plant Molecular and Cellular Biology Laboratory del Salk Institute for Biological Studies (California, USA). Nel 2001 è stato nominato EMBO Young Investigator.

Per un lungo periodo si è dedicato alla genetica molecolare, in modo particolare allo studio delle basi genetiche della resistenza alle malattie. Dal 2007, con l'arrivo delle nuove tecnologie di sequenziamento del DNA, ha iniziato ad occuparsi della struttura e della funzione di genomi implementando presso l’Ateneo veronese piattaforme di analisi genomiche per la comprensione della biologia delle piante e dell’uomo. Dal 2011 si dedica prevalentemente al sequenziamento e all’interpretazione del genoma umano applicata alla clinica, e svolge una intensa attività di divulgazione scientifica volta a spiegare come l’interpretazione del genoma umano stia profondamente cambiando la medicina che, ogni giorno di più, affianca il dato genetico al dato clinico per migliorare diagnosi, cura e strategie terapeutiche.  

I segreti dei geni sono racchiusi nel DNA dei Sardi

Ci sono circa 10.000 malattie che vedono in qualche modo convolti i nostri geni, ed è quindi importante per noi conoscere cosa sono e cosa fanno. E' importante per migliorare la diagnosi, la prognosi e naturalmente la cura di quelle malattie. L'inserimento dei dati genetici nella cartella clinica è il fondamento di quella che ieri si chiamava medicina personalizzata e che oggi si chiama medicina di precisione, una magnifica evoluzione dei sistemi sanitari che comincia a mostrare il suo formidabile potenziale nel migliorare la qualità – e la durata – della nostra