fbpx Cesare Barbieri | Scienza in rete
SciRe/

Cesare Barbieri

Professore Emerito di Astronomia, Università di Padova. Laureato in Fisica a Bologna nel luglio 1965. Astronomo dal 1966 al 1973 all’Osservatorio Astronomico di Padova. Professore ordinario di Astronomia presso l’Università di Padova dal 1 ottobre 1973 al 30 settembre 2013. Professore emerito di Astronomia dal 1 ottobre 2013. E’ stato membro di vari comitati ESO, ESA e NASA (Discovery Missions, Faint Object Camera su Hubble Space Telescope), Nasa Group Award per la FOC. Si occupa attualmente sia di ricerche cometarie che di astronomia quantistica da terra e da spazio. Per quanto riguarda la missione Giotto, dal 1985 al 1986 gestì per conto del Piano Spaziale Nazionale il disegno, la verifica e la fornitura di due elementi fondamentali della Halley Multicolour Camera (HMC), cioè lo specchio piano metallico e il paraluce anch’esso esterno. Ha poi coordinato le riunioni a Padova dell’Inter Agengy Consultative Group (IACG), comprendente le agenzie spaziali europee, americane, sovietiche (poi russe) e giapponesi, che concluse le sue funzioni proprio a Padova nel 2002. Per quanto riguarda la missione Rosetta, su incarico dell’ASI ha coordinato dal 1995 al 2013 i lavori per il disegno, la costruzione, il collaudo e la fornitura delle ottiche e dei meccanismi delle due camere, di tutta la parte optomeccanica della Wide Angle Camera. Dal 2013 continua la sua attività scientifica in Osiris in qualità di Lead Scientist.