Il Cern tra Dio e scienza