fbpx Ezio Puppin | Scienza in rete
Covid-19/

Ezio Puppin

Ezio Puppin, classe 1956, laureato in Ingegneria Nucleare al Politecnico di Milano, è un fisico sperimentale che ha svolto attività di ricerca nel campo del magnetismo e delle fluttuazioni statistiche dei sistemi magnetici. Attualmente è presidente del CNISM (www.cnism.it) un consorzio pubblico di ricerca che coordina 1300 ricercatori di 39 università italiane operanti nel campo della fisica della materia.

Prevedere i terremoti: politica e "scienza" senza scrupoli

La cronaca quotidiana continua a proporci problemi di più o meno facile soluzione: la crisi economica, l’approvvigionamento energetico, i mutamenti climatici, le disgrazie naturali e la capacità di prevederle, …
La lista potrebbe proseguire, ma queste poche voci dovrebbero bastare a rendere l’idea delle difficoltà che i miliardi di uomini brulicanti sulla superficie terrestre devono e soprattutto dovranno affrontare. Ogni soluzione, anche parziale e limitata, a uno di questi problemi è certamente benvenuta e potrebbe assicurare fama imperitura e ricchezza

L'imbarazzante vicenda del piezonucleare

L’INRiM (Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica) è un ente pubblico di ricerca vigilato dal MIUR (il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca) le cui strategie sono descritte, come la legge prevede, in un documento cosiddetto di “visione strategica” che traccia le linee guida dell’attività dell’ente per il decennio a seguire. Questo documento viene stilato periodicamente e nella versione del 2010 si può leggere la seguente frase: