fbpx Giulia Scalet | Scienza in rete
Covid-19/

Giulia Scalet

Ricercatrice a tempo determinato di tipo a (RTD-a) nel settore scientifico disciplinare di Scienza delle Costruzioni presso il Dipartimento di Ingegneria Civile e Architettura dell’Università di Pavia dal 2019. 
Ha conseguito la Laurea Triennale e la Laurea Specialistica in Ingegneria Civile, entrambe cum laude, presso l’Università di Bologna, rispettivamente nel 2008 e nel 2010. Nel 2011 ha vinto una borsa d’ateneo per il dottorato di ricerca in Ingegneria Civile e Ambientale presso l’Università di Bologna. Ha conseguito il dottorato di ricerca e il titolo di Doctor Europaeus nel 2014. È stata titolare di borse di post-dottorato presso l’Ecole Polytechnique (Francia) e l’Università di Pavia. 
Ha vinto il “Certificato di Merito” del Rettore Prof. Ivano Dionigi dell’Università di Bologna nel 2010, il premio “Le migliori laureate 2011 delle Facoltà di Ingegneria e di Chimica Industriale dell’Università di Bologna” da Unindustria et al. nel 2011 e il premio “Miglior tesi di Dottorato in Meccanica Computazionale del 2014” del Gruppo Italiano di Meccanica Computazionale (GIMC) nel 2015. Nel 2015 è stata selezionata come rappresentante italiano dall’Associazione Italiana di Meccanica Teorica e Applicata (AIMETA) e dal GIMC per partecipare al premio europeo di miglior tesi di Dottorato e alla quinta Olimpiade promossi dalla Comunità Europea su Metodi Computazionali nelle Scienze Applicate (ECCOMAS). Nel 2018 ha conseguito l’Abilitazione Scientifica Nazionale di II Fascia (08/B2) ed è membro dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Pavia. 
Ha effettuato vari periodi e visite di ricerca presso la Texas A&M University (USA), la University of Houston (USA), e la RWTH Aachen University (Germania). 
Ha contribuito attivamente a numerosi progetti finanziati dal MIUR, Fondazione Cariplo, Regione Lombardia e dal Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia dei Materiali (INSTM) e a varie collaborazioni industriali. È revisore di numerose riviste internazionali e ha partecipato all’organizzazione di un congresso internazionale e di sessioni speciali/minisimposi. 
È esperta in modellistica costitutiva di materiali avanzati (in particolare di leghe e polimeri a memoria di forma), analisi a fatica, meccanica computazionale avanzata per applicazioni industriali e analisi e design di dispositivi stampati in 3D e 4D. Ha pubblicato 28 articoli su riviste internazionali, 1 capitolo di libro e numerosi atti di convegno. 

Ha vinto il Premio giovani ricercatori edizione 2020 categoria Ingegneria.