Prestiti per studenti condizionati al reddito: finanza pericolosa o gioco a somma positiva?