OGM, la rivolta "verde" in nome della qualità