Ogm, il rischio collettivo va gestito. Spetta alla politica l'ultima parola