Il gene è mio

Titolo originale: 
Genetica e società: il caso islandese
Data: 
31 May, 2009
Soggetto: 
Intervista ad Amedeo Santosuosso, della corte di appello di Milano

Dall’Islanda a Milano

Riproponiamo una sintesi della diretta di mercoledì 27 maggio dal Palazzo di Giustizia di Milano, con l’introduzione del professor Amedeo Santosuosso all’evento che abbiamo seguito: gli studenti del dottorato in Foundations of life sciences and their ethical consequences della Scuola europea di medicina molecolare hanno simulato un processo presso la Corte europea dei diritti dell’uomo dell’Aia. Le loro conclusioni hanno confermato la sentenza della Corte suprema islandese, dando ragione alla ragazza che si è opposta all’inserimento dei dati genetici del padre nel data base nazionale, ma con motivazioni diverse: dopo aver studiato il caso e sentito le parti, la giuria ha ritenuto per un’operazione di questo tipo il consenso presunto non basta. Occorre che i diretti interessati siano adeguatamente informati ed esprimano esplicitamente la cessione dei diritti sulle informazioni legate al proprio DNA.

Vai all'articolo di di Giovanni Boniolo "Genetica e società, il caso islandese"

Correlazione degli articoli
Informazioni per gli editor
stato: 
pronto
Italiano
Read time: 1 min
Genetica
Autori: 
Sezioni: