fbpx Premio giovani ricercatori edizione 2020 | Scienza in rete
SciRe/

Premio giovani ricercatori edizione 2020

Il ruolo delle aree protette nella conservazione della biodiversità

 --

Moreno Di Marco ha vinto il Premio giovani ricercatori edizione 2020 categoria Ambiente per il paper: "Wilderness areas halve the extinction risk of terrestrial biodiversity”, pubblicato sulla rivista Nature nel 2019.

Motivazione: L'attuale tasso di estinzione di specie viventi non ha precedenti nella storia recente e si avvicina pericolosamente a quello stimato in periodi noti come fasi di estinzione di massa.

Come usare l’intelligenza artificiale e i big data per scovare talenti nel calcio

 --

Luca Pappalardo ha ottenuto una menzione speciale al Premio giovani ricercatori edizione 2020 categoria Intelligenza artificiale e Big Data:  "PlayeRank: data-driven performance evaluation and player ranking in soccer via a machine learning approach" L. Pappalardo, P. Cintia, P. Ferragina, E. Massucco, D. Pedreschi, F. Giannotti. ACM Transactions on Intelligent Systems and Technology (TIST) 10 (5), 1-27".

L’Origine del sistema di ammassi globulari della Via Lattea

 --

Davide Massari ha ottenuto una menzione speciale al Premio giovani ricercatori edizione 2020 categoria Astrofisica e spazio:  "Origin of the system of globular clusters in the Milky Way", Astronomy and Astro-physics 2019.

Motivazione: per l'utilizzo innovativo dei dati di Gaia, relativi agli ammassi globulari, per tracciare la storia della formazione della nostra galassia.


Secondo il modello cosmologico attualmente più accettato, ovvero quello del Big Bang, l