Paolo D'Argenio

Paolo D'Argenio, medico, ha prestato servizio in strutture della sanità pubblica in area urbana (Napoli) e in una provincia rurale (Benevento), prendendo parte a programmi di prevenzione delle malattie infettive, di incidenti e di malattie croniche. E' stato vicario del direttore generale della prevenzione del Ministero della Salute, partecipando alla attuazione delle politiche di contrasto al fumo, all'obesità, all'inattività fisica. Attualmente, opera come professionista indipendente, nella prevenzione e controllo dei fattori di rischio comportamentale.

La prevenzione

I programmi di prevenzione del fumo possono mirare a ridurre l’iniziazione, aumentare la cessazione, ridurre l’esposizione passiva al fumo negli ambienti chiusi come i locali pubblici, gli ambienti di lavoro confinati e le abitazioni. Questi programmi possono essere diretti agli individui, oppure alle comunità o, infine, consistono in cambiamenti delle regole di funzionamento del sistema sociale (consulta: www.thecommunityguide.org ).