Ilaria Canobbio

Ilaria Canobbio si è laureata in Scienze Biologiche all’Università di Pavia nel 1998. Ha conseguito il dottorato di Ricerca in Biochimica e Fisiologia Molecolare dei Sistemi Membranali e attualmente svolge attività di ricerca e didattica presso il Dipartimento di Biochimica dell’Università di Pavia. È autrice di numerose pubblicazioni su riviste peer reviewed. Frequenta il primo anno del Master in Comunicazione della Scienza e dell’Innovazione Sostenibile, all’Università Bicocca di Milano. Si interessa di teatro e arti visive.

Fisiologia dell'atleta - Intervista a Giuseppe Miserocchi

Per i XXX Giochi Olimpici gli sport che sono stati selezionati alla partecipazione sono ventinove: Tiro con l’arco; Atletica leggera; Badminton;  Basket; Beach volley; Canoa; Ciclismo; Tuffi; Equitazione; Calcio; Scherma; Ginnastica; Pallamano; Hockey; Judo; Pentathlon; Canottaggio; Vela; Tiro a segno; Nuoto; Nuoto sincronizzato; Tennis da tavolo; Taekwondo; Tennis; Thriatlon; Pallavolo; Pallanuoto; Sollevamento pesi e wrestling.

L’Italia che non fa notizia e non vince nemmeno i concorsi

C’è un’Italia che lavora, e lavora bene. Un’Italia di studenti che si sono laureati in corso con il massimo dei voti, con i sacrifici di genitori che l’università, loro, non l’avevano neppure potuta frequentare. I migliori studenti hanno scelto di rimanere in università e hanno frequentato un dottorato di ricerca, e poi qualcuno si è specializzato all’estero per poi tornare,e altri sono rimasti nello stesso dipartimento per anni, e anni, dietro l’illusione di un concorso da ricercatore che non è arrivato mai. E che con la nuova legge Gelmini 240/2010 non arriverà mai.